4 e 5 ottobre: String Theory & Drovàg + Submeet, doppio live da SPULLA

SPULLA, caffetteria/wine bar di Via Armaroli, questa settimana propone una doppia serata: giovedì 4 ottobre live di String Theory e Drovag; venerdì 5 ottobre toccherà a Submeet.

4 ottobre 2018 @ SPULLA – String Theory + Drovàg

String Theory nasce nel 2012, come progetto basato su improvvisazione e sperimentazione con sassofoni modificati ed elettrificati. Dopo la pubblicazione di 3 album auto prodotti (dal 2012 al 2016), il progetto prende una direzione più ambient e industrial, includendo anche elementi di musica contemporanea, noise e free jazz. String Theory nasce da un’idea di Sergio Pomante, ingegnere del suono, compositore e musicista (Noiselab, Captain Mantell, Sudoku Killer, Bushi, Lay Llamas, Ulan Bator, rev rev rev). Rumore Magazine scrive: “Coraggioso Sergio Pomante ri-trova String Theory come progetto solista, sperimentazione insistita. Il suono veleggia verso lidi improvvisativi, ma dotati di una parvenza di struttura. I brani, una meraviglia sospesa tra le architetture storte dei Supersilent (e dintorni) e una versione più leggiadra dei GOD.”

Drovàg è un esperimento musicale nato nel 2018 e condotto da Alessandro Vagnoni, batterista e polistrumentista (Bologna Violenta, Bushi, Empty Set, Songs For Dogs, etc) qui all’opera con batterie e percussioni elettroniche e l’uso simultaneo di tastiere/synth. Ibridazione musicale tra groove funk/drum ‘n bass e minimal pop strumentale.

 

5 ottobre @ SPULLA  – Submeet

Submeet si definiscono 3 “muratori del suono”. Prendendo spunto dalla scena shoegaze della fine degli anni ’80, primi anni ’90 e mixando tutto con l’energia del post punk moderno, la band coinvolge l’ascoltatore in un’esperienza sonora piena di melodie psichedeliche e armonie eteree, ma anche facendo un decisivo punk e rumore ipnotico il contrasto prevale. Nel 2016, hanno pubblicato il loro primo singolo autoprodotto chiamato “Moorland”. Successivamente, nel 2017, pubblicarono il loro primo EP “submeet” registrato, mixato e prodotto da Federico Grella (Alleluia!). In quell’anno la band suonò con altre band italiane come Soviet Soviet, Havah, Crtvtr, Mood, Cacao e Magic Cigarettes.

No Comments Yet

Comments are closed